Rss


Verso il piano triennale del turismo
Piattaforma di progettazione partecipata

24 - gennaio - 2012

Le Cinque Terre e il turismo dopo l’alluvione

Scritto da Lafrancesca | Operatori turismo - La Spezia

L’alluvione del 25 ottobre, oltre alle catastrofiche e dolorose conseguenze sui paesi e le popolazioni colpite, ha comportato un immediato crollo delle richieste di prenotazione nella zona.
E’ necessario sviluppare al più presto una campagna di informazione e promozione che evidenzi come la maggior parte dell’area – Portovenere, Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Levanto, Bonassola – sia stata solo “sfiorata” dal disastro ambientale; e che le strutture turistiche sono sostanzialmente indenni.
E’ anche un modo concreto per permettere alle popolazioni colpite di non subire – dopo le ferite inferte dalla natura – anche i drammatici contraccolpi economici della prevedibile contrazione del flusso di visitatori e turisti.


Un commento

  1. Angelo Berlangieri - Redazione -

    Scritto il 2 febbraio 2012 - 15:59

    Grazie per il contributo.
    Su questo argomento ho avuto modo di dare una risposta che trova nel post “Emergenza cinque terre” a questo link http://liguria.ilturismochevorrei.it/2012/01/27/emergenza-cinque-terre/

    Grazie.
    Angelo Berlangieri
    Assessore al turismo

Commenta

I campi con (*) sono obbligatori.