Rss


Verso il piano triennale del turismo
Piattaforma di progettazione partecipata

23 - febbraio - 2012

ONORE A QUESTI UOMINI PER LA SPERANZA TRASMESSACI

Scritto da pilati | Enti e istituzioni - Imperia

Carissimi Luciano, Pierot e Riccardo,
vi ringrazio del contributo che, almeno voi, avete dato al blog con i vostri commenti, dimostrando interesse per la situazione turistica della nostra regione. Mi aspetto però anche la partecipazione di altri colleghi albergatori, critici e pronti a rilevare ogni difficoltà durante le nostre riunioni, quanto mai silenziosi in questa sede. Ma non perdiamoci d’animo! Stamane per esempio, alla fiera Bit di Milano, durante la conferenza stampa nello stand della regione Liguria ho assistito ad una grande dimostrazione di orgoglio e forza di volontà espresse dagli amministratori dei comuni delle cinque terre e soprattutto dell’assessore al turismo Berlangeri. L’orgoglio ligure e l’amore per la propria terra hanno permesso in breve tempo di far ripartire un turismo ed un’economia duramente colpiti dalle note calamità naturali. Egregiamente lo ha evidenziato l’assessore Berlangeri, nella dura denuncia alle dolorose istanze governative in materia turistica. Forse per la prima volta dalla bocca di un politico-albergatore, si sono sentite parole di accusa nei confronti delle politiche turistiche (nazionali, regionali e comunali, nessuno esente da colpe) assunte negli ultimi cinquantanni, il più delle volte o totalmente negative o poco incisive. Ma non sarà un poco anche colpa di noi albergatori? Onore dunque al nostro assessore e agli amministratori che accanto a tutta la popolazione sono riusciti a compiere questo miracolo.
Americo Pilati

Scritto il 17/02/2012 – 21:27


4 commenti

  1. pierot - -

    Scritto il 23 febbraio 2012 - 17:32

    Oggi 23 febbraio 2012…previsioni atmosferiche quasi catastrofiche al sud e centro….imperia (credo liguria in generale) clima primaverile…pranzo al sole e giornate splendide…(anche quando faceva un po’ piu’ freddo e l’italia era sotto il gelo e neve)…..domanda: possibile che non si possa intervenire per dare notizie “positive” ????? i metereologi continuano a non capire che il clima della RIVIERA DEI FIORI e della Liguria e’ ben altra cosa…ma anche qui le cosidette “ISTITUZIONI” che cosa fanno????…dobbiamo pretendere da tutte le fonti di informazioni una “metereologia turistica” ovvero…la verita!!!!!Forza dr. Pilati facciamo un “meeting” con tutti i metereologi televisivi e vediamo di migliorare…sembrano piccole cose ma….KISS… dicono in america…..keep it simple & stupid…meno strategie e progetti piu’presenza e…….. correre!!!!!!!!pierot

  2. luciano ardoino - -

    Scritto il 24 febbraio 2012 - 12:25

    @Pierot

    Non sono piccole cose e chi le vede “piccole” è perchè è piccolo.

    Il clima è la nostra maggior risorsa che per fortuna non è una cosa che dipende dai “soliti noti”, e rimane “quasi” così com’era nei tempi passati.
    Cara/o Pierot, tu hai detto la cosa più sensata che ho ascoltato o letto da quando sono ritornato in Italia (9 anni fa) pur partecipando ad una infinità di convention, meeting e quant’altro di inutile e privo di senso.

  3. luciano ardoino - -

    Scritto il 24 febbraio 2012 - 19:42

    Per un attimo ho creduto e sperato che questo blog potesse ricalcare il suo predecessore sulle critiche ed i suggerimenti al turismo nazionale e locale, e volentieri mi sono prestato affinchè ci riuscisse.
    Devo però constatare che IL TURISMO CHE VORREI IN LIGURIA non può vivere dei commenti provenienti in maggior parte da una sola persona, anche perchè in questo caso ci si ridurrebbe a parlare da soli.
    E credetemi, la cosa non è molto allettante o gratificante per colui.
    Ora, è chiaro che noi tutti s’abbia anche dell’altro da fare, chi più e chi meno, ma chi questo settore lo “mastica”, dovrebbe (opinione strettamente personale e certamente non condivisibile) togliere quei pochi minuti, magari al Grande Fratello, all’Isola dei Famosi e via cantando dai propri preferiti, per contribuire sul blog con delle idee, critiche e quant’altro.
    Il beneficio d’altronde è di tutti.

    E nonostante che, nella nostra cara Liguria, tra assessori al turismo, appartenenti ai vari Apt, Ept, Ett, Iat, Pro Loco, Liguria In, albergatori eccetera eccetera, si può tranquillamente raggiungere la cifra di qualche migliaio di persone, non è auspicabilmente possibile che il ca. 50% dei commenti provengano dal sottoscritto, e non certamente in una maniera esagerata.
    Infatti in poco più di un mese il totale dei commenti credo che abbia raggiunto l’iperbolica cifra di 30/40, dai 50 e non se ne parla più.
    A questo punto mi giunge ovvio pormi la domanda: “Ma quanti soldi sono stati spesi per cotanta resa?”.
    E perché lor signori, intendo quelli istituzionali e bla bla bla, se ne estraniano completamente?
    Che la loro giornata sia “assai molto più tanto” ed ancor di più faticosa della mia che di lavori ne svolgo due, anzi diciamo pure tre?

    Chiaro è che sono perfettamente a conoscenza della spesa; chiaro è che sono anche a conoscenza della “fatica” che i sopraddetti effettuano nello svolgimento dei propri incarichi lavorativi; come chiaro mi è che la mia partecipazione termina qui.
    Non sarà certo un gran danno, per carità (anzi), ma forse vi servirà per svegliarvi … almeno spero, naturalmente per voi.

    Cordialmente ma neanche poi troppo.

  4. pierot - -

    Scritto il 24 febbraio 2012 - 22:39

    grazie sig. Luciano … cambiamo nome al blog….il turismo che NON vorrei in liguria… in omaggio al silenzio..al distacco..e non partecipazione ..!!!! Paura di “essere scoperti” ???…paura di aver “condiviso o scelto” …????o forse… visto che il blog dice…”con la partecipazione dal basso”…magari si sentono tutti piu’ bravi, esperti e intoccabili…e che cavolo NOI “dall’alto” ci mettiamo a discutere…a confrontarci???? per favore..noi sappiamo gia’ tutto!!! salvo diversa interpretazione del concetto…” bottom up” …a volte usare parole straniere sembra piu’ IN ma si generano irrimediabili incomprensioni!!!!!!!!!! grazie Pierot

Commenta

I campi con (*) sono obbligatori.